La legge dell’11 dicembre 2012, n. 220, “Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici”, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 293 del 17/12/2012, entrata in vigore il 18 giugno 2013, prevede una nuova figura professionale che l’assemblea può nominare per verificare l’operato dell’amministratore: il REVISORE CONDOMINIALE.

La figura del revisore condominiale assume rilevanza assoluta alla luce del fatto che la “contabilità condominiale” attiene a norme giurisprudenziali e alle prescrizioni introdotte dalla nuova riforma, che non sono compatibili con i principi contabili previsti dalla norma cogente per le aziende e non sono pertanto previsti approfondimenti e specializzazioni in merito nell’ambito di altre figure professionali.

La contabilità condominiale deve tenere conto dei diversi destinatari e dei i soggetti interessati all’analisi della stessa, rispetto alle loro differenti esigenze amministrative e contabili, oltre che di ogni ulteriore previsione giurisprudenziale e prescrizione introdotta dalla “Riforma del Condominio” con la L.220/2013.

Per diventare Revisore Condominiale l’Ente di Formazione ICAF, in collaborazione con l’Associazione Italiana dei Revisori Condominiali AIReC, eroga un corso professionalizzante di 52 ore. Per saperne di più o farti inviare il programma dettagliato, si prega di scrivere alla dott.ssa Federica Fullin all’indirizzo email federicafullin@istitutoicaf.it oppure telefonare allo 02 67071877.

Se invece si necessita rafforzare le competenze contabili condominiali (che sono ben diverse rispetto a quelle aziendali), ICAF eroga un Corso Pratico Intensivo di Contabilità Condominiale di 16 ore. Per saperne di più o farti inviare il programma dettagliato, si prega di scrivere alla dott.ssa Federica Fullin all’indirizzo email federicafullin@istitutoicaf.it oppure telefonare allo 02 67071877.